fbpx
la cocaina

La cocaina è come l’alcol: multa, patente sospesa e rischio arresto

La cocaina è come l’alcol: multa, patente sospesa e rischio arresto

Caso con la cocaina. Lo scorso week end, a Dalmine sulla strada ex statale 525 la Polizia Statale ha istituito un posto di blocco per controllare gli automobilisti ed i motociclisti. Tra i vari automobilisti fermati gli agenti hanno intimato l’alt ad una vettura guidata da una signora del Marocco di anni 47, residente a Pontirolo Nuovo, in provincia di Bergamo. Una volta accostata l’auto alla signora è richiesto di sottoporsi all’alcool test. La signora lo esegue con esito negativo.

Sembra quindi tutto regolare. La signora inizia ad “esultare” ….., ma troppo calorosamente , baciando il braccio del medico che ha comunicato alla signora l’esito negativo.

La manifestazione euforica insospettisce però gli agenti della stradale, che insospettiti dalla reazione spropositata della cittadina straniera con regolare residenza in Italia la invitano anche a sostenere un test per controllare il livello di stupefacenti. Ed ecco spiegato il motivo dell’euforia: la signora si era messa alla guida dopo aver assunto una dose di stupefacenti, più esattamente la cocaina.

Cosa è previsto dal codice in questi casi? Patente sospesa, ma non solo. La multa è estremamente alta, poiché va dai 1.500 euro ai 6.000 euro. E non basta: c’è anche la possibilità di arresto da sei mesi ad un anno. Il ritiro della patente può andare da uno a due anni.

Naturalmente, mentre possiamo consigliare chi vuole bere di non guidare,  oppure di uscire con un amico che sia astemio o ancora di cercare su piattaforme di sharing, come ad esempio quella di www.ciaoaldo.com , autisti privati o personali che guidano l’auto cliente, non possiamo fare altrettanto per chi fa uso di droghe , che vanno sconsigliate in assoluto. Sia che si guidi, che non si guidi. Ma questo è abbastanza lapalissiano ed evidente per qualsiasi persona di buon senso.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares