Il parlamento sulla patente sospesa

Parlamento sulla patente ritirata e sospesa

Il Ministro dei trasporti vuole assolutamente legiferare sul Codice della strada. Così Toninelli vuole sorpassare il Parlamento sulla patente ritirata e sospesa e non solo con un ddl delega.

Già nella passata legislatura si era fatto un tentativo di modificare il codice della strada.

Un tentativo approvato alla Camera nel 2014 ma naufragato per fine legislatura dopo un fermo di tre anni in Senato.

Ovvio che neppure in ambito di patente ritirata e sospesa si poteva raggiungere un accordo.

Danilo Toninelli, ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture di M5S, oggi in consiglio dei ministri presenterà il nuovo sistema di regole, ovvero un provvedimento quadro.

Questo provvedimento sta provocando irritazione in casa Lega, poiché arriva mentre in commissione Trasporti della Camera dei deputati si sta da tempo lavorando per trovare un accordo sulle misure da adottare.

La commissione sta lavorando sulla possibilità del contromano per le bici su strade dove si circola a meno di 30Km/h.

Da una parte Lega spinge sulla ritirata e sospesa  per la guida con telefono, dall’altra il movimento 5s pare essere più morbido sull’argomento.

Altra novità riguardano skate hoverboard e monoppatini che entreranno nel Codice della strada e i parcheggi rosa per le mamme.

Gli argomenti sono tanti e tutti di estrema importanza soprattutto tematiche come patente sospesa e ritirata per chi guida telefonando, oppure i 150 Km/h per le strade a tre corsie.

Una novità importante saranno anche i telelaser per contestare infrazioni in differita.

Noi non sappiamo se si raggiungerà un accordo ma di sicuro ci sembra uno spreco di tempo e lavoro.

E pensare che si stanno svolgendo due ipotesi su piani paralleli e che alla fine si dovrà accordarsi per farne prevalere uno

Era meglio intervenire sui lavori della commissione? era meglio presentare il ddl delega? Si dovrà esporre il Parlamento sulla patente sospesa e ritirata.

Noi non lo sappiamo ma di sicuro ripetere il naufragio della legge sul codice della strada ci sembra l’ennesima cretinata ai danni dei cittadini.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares