Patente ritirata senza seggiolino anti-abbandono. Aggiornamento 2019

Cosa è cambiato e perché oggi si rischia la patente ritirata e sospesa se non ci si adegua con il seggiolino anti-abbandono.

Seggiolini anti abbandono obbligatori da subito
La misura sarebbe dovuta scattare a marzo, invece partità dal 7 novembre 2019.

Obbligo per chi trasporta minori di 4 anni di installare dispositivi per prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli chiusi.
Lo ha reso noto l’Asaps, Associazione sostenitori Polstrada, spiegando che il ministero dell’Interno ha divulgato oggi la Circolare esplicativa per attuare il decreto del Mit relativo al Regolamento sull’art.172 del nuovo Codice della strada.

I dispositivi dovranno attivarsi automaticamente ed essere dotati di un allarme in grado di avvisare il conducente della presenza del bambino nel veicolo attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e «aptici», percepibili all’interno o all’esterno del veicolo (potranno essere dotati anche di un sistema di comunicazione automatico per l’invio di messaggi o chiamate).

Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà nelle violazioni previste dall’articolo 172 del Codice della Strada:
sanzione amministrativa da 81 a 326 euro
(se pagata entro cinque giorni 56,70 euro) e decurtazione di 5 punti dalla patente.

Sentiamo Altroconsumo

Il decreto è tornato in mano alla Ministra dei Trasporti, che lo ha firmato, recependo solo in parte le osservazioni del Consiglio di Stato. Il decreto firmato entrerà in vigore il prossimo 7 novembre, cioè 15 giorni dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. A nostro avviso, resta però ancora valido quanto specificato dalla legge n. 117 del 2018 ovvero che l’obbligatorietà dei sistemi antiabbandono parte 120 giorni dopo l’entrata in vigore del decreto. Si arriva così al 6 marzo 2020

Per il trasporto dei tuoi figli affidati al mezzo più sicuro: LA TUA AUTO

SCOPRI COME: https://www.ciaoaldo.com/#how

L’estate è ormai alle porta e con essa, purtroppo, non sono arrivate le tanto sperate modifiche sul Codice della strada. Aspettavamo provvedimenti per scongiurare l’abbandono dei bimbi in automobile. Lo scorso anno era stata lanciata una campagna pubblicitaria per sensibilizzare i genitori sul tema. Alle parole non sono seguiti i fatti e anche questa estate niente patente ritirata senza seggiolino anti-abbandono.

I seggiolini anti-abbandono non obbligatori

La norma che avrebbe modificato l’articolo 172 del Codice della strada  rendendo obbligatori i dispositivi anti-abbandono era passata sia in camera che in Senato. Ci si aspettava quindi l’obbligatorietà dei seggiolini per evitare unamulta di 81 euro, una decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso di recidiva nel biennio sarebbe dovuta scattare la sospensione della patente da 15 giorni fino a 2 mesi.

Il testo invece si è arenato, perché non inviato con procedura d’urgenza, al TRIS (servizio tecnico della commissione europea) dove sarà consultabile fino al 22 Luglio per ricevere idee e modifiche.

Solo allora passerà in Consiglio di stato e dopo 120 giorni entrerà in vigore.

A questo punto il dibattito si è animato tra chi ritiene questa proroga favorevole ai consumatori perché potranno acquistare un dispositivo anti-abbandono sicuro e a norma, e chi invece ritiene questa un’inutile lungaggine.

Proprio Codacons e Altroconsumo sono stati tra i primi ad auspicare una totale chiarezza sia sulla qualità che sul prezzo dei dispositivi evitando speculazioni sui consumatori.

E a proposito non dimentichiamo poi la promessa del Ministro Toninelli di istituire
di un fondo per la detrazione fiscale per l’acquisto di seggiolini anti-abbandono fino a 200 euro.

Quella che doveva essere una norma da presentare prima dell’estate non entrerà in vigore se non a fine anno. Speriamo che non sia troppo tardi.

Insomma niente patente ritirata per il cellulare alla guida come abbiamo scritto qui e niente patente ritirata senza seggiolino anti-abbandono

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares